Il nostro organismo si comporta come uno stato dinamico di adattamento. Non esiste uno stato fisso nel nostro corpo!

 “Tutto ciò che è flessibile è salute,

tutto ciò che è rigidità è malattia”!

Paolo G.

Gli studiosi ci insegnano che l’Uomo è formato da 50/70 trilioni di cellule, le quali collaborano in sinergia per il buon funzionamento del nostro corpo.

Le nostre cellule si rigenerano costantemente di giorno in giorno e ogni 7 anni vengono interamente sostituite. Come possiamo constatare, è la nostra stessa natura ad insegnarci che tutto si modifica.

Proprio per questi motivi, in un momento come quello che stiamo vivendo, di “riposo obbligatorio e di ristrettezze”, che ha stravolto le nostre abitudini, è necessario adattarsi e riuscire a non farci travolgere da questo difficile periodo di incertezza che alimenta paura, preoccupazioni e insicurezze, pensieri che purtroppo invadono la mente della maggioranza delle persone. 

Dagli studi eseguiti sul coronavirus da parte di numerosi scienziati a livello internazionale, è emersa la reale pericolosità del virus che può arrivare anche a causare la morte, risiede nell’iper risposta da parte del nostro sistema immunitario, la quale produce una sostanza infiammatoria (interleuchina 6) che altro non è che un meccanismo di riparazione da parte del nostro organismo. 

Purtroppo, quando la risposta eccede, essa stessa si rileva una patologia.

In altre parole, stress e ansia attivano una zona specifica del cervello, l’Amigdala (chiamata anche centro della paura), che ogni

volta che viene attivata, produce ondate di interleuchina 6, che si riversano nel circolo arterioso. Il suddetto meccanismo è frutto degli studi effettuati allo scopo di vedere gli effetti dell’ansia sulla salute, con test psico-fisiologici e risonanza magnetica funzionale cerebrale, dimostrati su vari gruppi di persone che si sono offerte di sottoporsi ai test. Coloro che avevano dimostrato di avere un’alta attivazione dell’amigdala ed interleuchine, sono stati divisi in 2 gruppi e sottoposti alle medesime terapie. Ma solo ad uno dei due gruppi sono state insegnate tecniche di gestione dello Stress che hanno portato ad ottenere una riduzione del 48% di eventi cardiovascolari. 

 Alla luce di queste informazioni, è importante capire il senso dell’esperienza, riuscire a gestire la situazione attuale con equilibrio e una visione allargata, che permette a chi la mette in pratica in maniera efficace, 

  •  di adattarsi
  • di essere resilienti in modo da lasciare andare le tensioni, mantenere armonia nei pensieri
  • nelle emozioni
  • nelle parole e riuscire a trarne una esperienza costruttiva

per focalizzarsi su ciò che che può essere utile e innovativo per noi e far emergere parti di noi che erano assopite, come virtù, talenti. 

Una volta riconosciute queste risorse, ci possono aiutare ad influire sulla nostra mente e le nostre abilità, in modo da ottenere una qualità della vita migliore . 

Sono questi aspetti che ci permettono di sentirci soddisfatti per vivere una vita appieno. Sono valori che rendono più dignità ad ogni essere umano.

 Perché parlo di

pensieri, 

emozioni, 

parole, 

decisioni, 

azioni, 

comportamenti?

 

Tutto ciò ha una grande influenza ed energia sul funzionamento del nostro corpo, quando  indirizzati nella maniera opportuna, sono capaci di regalarci benessere e buona salute. 

 Pensare bene, provare sane emozioni, parlare bene, fa parte di un ottimale biologia di vita!  

Igiene di vita non è soltanto lavarsi bene le mani o indossare la mascherina o stare a distanza con gli altri in questo momento. 

Quindi, iniziare a dare più spazio al potenziale umano presente in noi tutti ci permette di scegliere come utilizzare i nostri pensieri, le nostre emozioni, parole, azioni, comportamenti affinché siano sani, utili e produttivi per noi stessi e per coloro che sono intorno a noi. 

Perché tutto ciò?  

L’epigenetica è quella scienza che studia l’influsso dell’ambiente sul nostro stato di salute attraverso le esperienze dei nostri geni. Noi siamo portatori di informazione dei geni che originano dai nostri genitori. Non tutte queste informazioni verranno espresse nella nostra vita. 

 Quali di queste verranno espresse, dipenderà dall’ambiente in cui viviamo. Poiché l’ambiente che ci circonda, è composto da numerosi elementi, fisici, chimici, metabolici ma anche emozionali, elettromagnetici, geopatici, batterici, virali dai cui veniamo inevitabilmente influenzati.

Stile di vita ottimale significa: 

  • nutrienti sani ed equilibrati 

  • esercizio fisico adeguato 

  • bio-elaborazione delle emozioni

  • biologia del pensiero come il nostro sistema di credenze produttivo 

  • una biologia del sonno armoniosa e libera da frequenze in disequilibrio 

  • qualità delle relazioni umane rispettosa ed empatica

  • soddisfazione lavorativa

 Tutto ciò ha una grande influenza ed energia sul funzionamento del nostro corpo, quando indirizzati nella maniera opportuna, sono capaci di regalarci benessere e buona salute.

Inoltre aiuta a sentirci in linea con i nostri valori e realizzare il nostro scopo di vita, ragion per cui è importante per tutti noi oggi essere pronti a prendere decisioni vincenti, rapide e pratiche, mediante l’aiuto di specialisti semplificatori che attraverso metodologie funzionali ed efficaci, sono capaci di farci ottenere i risultati che auspichiamo. 

Intraprendere i suddetti percorsi, che hanno permesso di ottenere a chi ci è ricorso prima di noi risultati concreti, ci consentirà di vivere al meglio anche il nostro futuro.

Mi auguro di essere stato utile. 

Ciao Paolo

P.S. Se sei qui e stai leggendo queste righe, con molta probabilità, è perché hai piacere, voglia di dare il tuo contributo e ti ispiri con desiderio di crescere. [leggi di più].